Close

PARTIAMO DA DOVE SENTI DOLORE

Clicca sull’immagine della parte del corpo in cui hai dolore. Potrai leggere qualche nozione anatomica, le principali patologie a carico di quel distretto e cosa potremo fare per affrontarle. Il benessere non è riconducibile alla cura di solo un pezzo del corpo, per cui spesso il nostro lavoro sarà rivolto alla globalità del corpo, considerando tanti aspetti, non solo quelli puramente anatomici o meccanici. 

Le nostre terapie

I vari Master e corsi di aggiornamento sostenuti dal nostro staff, uniti all’utilizzo delle più avanzate terapie fisiche permettono ai centri Fisioemme di garantire soluzioni mirate ed efficaci per i pazienti. Scopri qui sotto le terapie che potrai trovare presso i nostri centri.

MANUALI

L’osteopatia è una medicina complementare che tratta disfunzioni fisiologiche attraverso un particolare tipo di manipolazione (manipolazione osteopatica). Lo scopo dell’osteopatia è quello di riportare una situazione non fisiologica entro dei limiti di normalità fisiologici. In generale l’osteopatia presuppone che il Sistema Nervoso Vegetativo svolga costantemente una autonoma azione di controllo dell’omeostasi corporea a tutti i livelli e che tale attività sia manifesta somaticamente. La manipolazione osteopatica (OMT) è dunque rivolta all’evocazione di migliori condizioni di efficacia del SNV del soggetto.
La Manipolazione della fascia è una tecnica derivata da quella che si chiamava “manipolazione neuro connettivale”, infatti è proprio il tessuto connettivale quello preso in considerazione in questa tecnica manipolativa. Questo tessuto riveste tutti i livelli muscolari, collegandoli tra loro e legandoli in maniera funzionale durante il movimento. Questa metodica si prefigge di alleviare dolori e disfunzioni, intervenendo direttamente sul tessuto miofasciale del corpo umano tramite la pressione, grazie all’uso di nocche o gomito, di alcuni punti chiave del nostro sistema muscolare. Queste manipolazioni permettono di restituire fluidità alla fascia ed alleviare così i sintomi dolorosi.
Il Cyriax o massaggio trasverso profondo (MTP) è un tipo di massaggio che si basa su: massaggio profondo, infiltrazione e manipolazione, arrivando alla sede del dolore e della lesione, evitando le aree di tessuto sano circostante. Permette il trattamento di leggere lesioni muscolari o tendinee, con l’obiettivo di ristabilire o mantenere l’elasticità e mobilità standard dei tessuti. Questo massaggio permette di trattare una zona ben limitata e localizzata, agendo sulla struttura anatomica affetta da infiammazione post-traumatica oppure sulle aderenze.

Il Kinesio Taping® Method è una tecnica riabilitativa che si basa sull’utilizzo di un tape realizzato per facilitare il naturale processo di guarigione dei tessuti. Fornisce supporto e stabilità a muscoli e articolazioni senza limitare il range di movimento articolare del distretto corporeo in cui è applicato e permette il mantenimento del risultato ottenuto, con il trattamento dei tessuti molli in una seduta, fino alla seduta successiva. Può essere utilizzato per trattare una vasta gamma di patologie di tipo ortopedico, neuromuscolare, neurologico e linfatico, sia in pazienti in età pediatrica che geriatrica.

Il Bendaggio funzionale è una tecnica di immobilizzazione parziale, dove l’articolazione interessata viene messa in scarico e protetta solo nella direzione di movimento patologica. Indicato soprattutto nel caso di traumi distorsivi e lussazioni. Il Taping viene confezionato solitamente in preparazione ad un impegno sportivo al fine di immobilizzare parzialmente un’articolazione.

E’ una terapia manuale di tipo osteopatico e consiste in trazioni e rilasciamento dolci e si esegue su pazienti con dolore articolare e contratture muscolari. E’ una tecnica utilizzata in particolare nella regione cervicale per il trattamento di artrosi, retrazioni muscolari e connettivali, cervicobrachialgie, ecc. A livello articolare è utile per migliorare la circolazione e la nutrizione della cartilagine. Sui muscoli serve per curare le retrazioni dei tessuti molli e le dolorose contratture.

Il linfodrenaggio è una particolare tecnica di massaggio, utilizzata nelle aree del corpo caratterizzate da eccessiva riduzione del circolo linfatico. Il linfodrenaggio, come preannuncia la parola stessa, favorisce il drenaggio dei liquidi linfatici dai tessuti: l’azione meccanica manuale viene esercitata a livello di aree che interessano il sistema linfatico, con lo scopo di facilitare il deflusso dei liquidi organici ristagnanti.

Pratica fisioterapica fondata sul massaggio cui vengono sottoposte alcune regioni del corpo, allo scopo di migliorare le attività biologiche.

Per kinesiterapia s’intende la terapia per mezzo del movimento (kinesi in greco = movimento). La kinesiterapia è indicata a seguito di un prolungato allettamento o immobilizzazione a causa di interventi chirurgici, traumi, patologie neurologiche, o in tutti i casi in cui il soggetto ha difficoltà a svolgere i normali movimenti e funzioni della vita quotidiana, per via di un problema articolare (ossa,tendini,legamenti), muscolare, o neurologico, sia riguardante il sistema nervoso centrale (SNC) che periferico. Ci si avvale di esercizi per ristabilire il corretto funzionamento di una parte corporea.

In caso di eventi patologici, il corpo umano può tentare di riparare il tessuto, in maniera non sempre ottimale, creando le cosiddette “cicatrici”, che possono essere nodulari oppure delle aderenze fibrose. La miofibrolisi diacutanea cerca di avviare o accelerare il processo di riassorbimento, riportando il tessuto in condizioni di normalità attraverso tecniche e strumetistica apposite.

STRUMENTALI

La DIA (pompa diamagnetica con diatermia auto adattativa CTU-Mega 18) è la prima apparecchiatura al mondo dotata di un sistema di accelerazione diamagnetica molecolare: ciò costituisce una vera e propria rivoluzione. La terapia diamagnetica può esser eseguita anche su cute lesa per consentire e velocizzare i sistemi riparativi dei tessuti. I principali effetti sono: il drenaggio degli edemi post traumatici, la ricarica del potenziale di membrana e la stimolazione del tessuto nervoso e muscolare.

La tecar è una macchina che stimola energia dall’interno dei tessuti biologici, attivando così i naturali processi riparativi ed antinfiammatori. Inizialmente veniva applicata solamente in ambito sportivo, dove accellerare tempi di guarigione e ripresa dell’attività era fondamentale, venne estesa poi ad altre patologie più comuni in seguito ai risultati ottenuti in campo sportivo.
La Laserterapia si avvale dell’uso di apparecchiature che emettono fasci di luce. Questi raggi penetrano nei tessuti provocando vasodilatazione (con aumento della temperatura della zona interessata e conseguente aumento del metabolismo), aumento del drenaggio linfatico e attivazione del microcircolo, avendo così un buon effetto biostimolante, antinfiammatorio ed antidolorifico.
Gli ultrasuoni, onde sonore dalla frequenza troppo alta per la soglia uditiva umana, penetrano nei tessuti e svolgono azioni meccaniche, termiche e chimiche: determinano un’accelerazione dei processi metabolici delle cellule, aumentano l’energia termica locale, stimolano la circolazione e il tono neuromuscolare favorendo così la corretta disposizione dei tessuti di guarigione: cioè favoriscono la formazione di un dinamico tessuto cicatriziale.
La tens è uno strumento che emette scariche elettriche, usate per stimolare i nervi periferici attraverso la cute ottenendo così un effetto antalgico. Queste correnti vengono usate nel trattamento del dolore cronico muscolo-scheletrico, nei dolori radicolari, nell’artrite reumatoide e nelle mialgie. L’elettrostimolazione può essere utilizzata per diversi scopi, e si può indirizzare la sua funzione verso uno specifico obiettivo variando i parametri di tipo d’impulso, frequenza, durata, intensità e latenza. In riabilitazione ad esempio si può utilizzare per migliorare il tono e il trofismo muscolare sia in seguito ad un trauma che ha costretto il paziente ad un’immobilizzazione di un arto ad esempio, sia per velocizzare la ripresa nella fase post-acuta.

La tecnologia InterX ha un metodo “unico” di coinvolgere ed attivare le risorse endogene dell’organismo ad assistere i processi di gestione del dolore.
InterX è una terapia di neuromodulazione interattiva per trattare e risolvere sindromi dolorose causate da problematiche acute o croniche, aiuta a gestire la riabilitazione post-chirurgica e post-traumatica, aumenta l’escursione articolare e riduce i tempi di recupero da traumi derivanti dalla pratica sportiva o da altre attività quotidiane o lavorative. La terapia Interx utilizza uno strumento portatile che produce delicati impulsi elettrici interattivi, essi viaggiando attraverso la cute stimolano vie riflesse producendo effetti neurotrofici e antalgici.

è un elettromedicale generatore di onde pressorie acustiche a bassa frequenza. Il dispositivo produce un effetto diatermico profondo e un effetto cavitazione utile nel trattamento di patologie dell’apparato muscolo-scheletrico.

La magnetoterapia è una tecnica che sfrutta i benefici dei campi magnetici a scopo curativo e riabilitativo. Se applicata sul nostro corpo, l’azione dei campi magnetici è in grado di ristabilire l’equilibrio biochimico delle cellule qualora questo sia compromesso, ripristinando la corretta funzionalità della membrana cellulare. Le onde utilizzate in magnetoterapia invece sono non-ionizzanti, cioè non vengono assorbite dagli organi o dai tessuti, ma esercitano solamente un’azione biofisica su di essi.

Nell’ultimo decennio sono stati pubblicati numerosi studi sull’utilizzo delle microcorrenti di tipo non invasivo, che utilizzano l’applicazione diretta degli elettrodi sulla cute e/o sul cuoi capelluto per modulare il dolore cronico e in particolare nelle cefalee. In accordo con la letteratura i risultati documentano una diminuzione superiore al 50% del dolore in svariati quadri di cefalee.
La B.C.R. (byological cellular regulation)è una terapia che agisce attraverso il meccanismo d’azione della regolazione biologica cellulare mediante micro correnti essa ha un effetto diretto sul metabolismo cellulare. L’obiettivo del trattamento con BCR-Terapia è quello di ristabilire il corretto bilanciamento energetico tissutale, disequilibrio che si verifica all’interno delle cellule nei processi patologici, sia in fase acuta che cronica.

La terapia ad Onde d’urto BTL rappresenta un’innovativa soluzione non invasiva per il trattamento del dolore muscolo-scheletrico cronico. La terapia ad Onde d’urto extracorporea è frequentemente utilizzata in fisioterapia, ortopedia e medicina dello sport. Le indicazioni più comuni includono: dolore alla spalla, epicondilite, dolore lombare, dolore al tendine di Achille, tendiniti patellari e trigger point.

RIEDUCATIVE

MET-La Terapia con Esercizio Medico è una forma di trattamento basato sull’evidenza scientifica, supportata dal un modello biopsicosociale del funzionamento umano. Si tratta di un trattamento con il quale il paziente si allena con un’attrezzatura speciale, progettata proprio per stimolare in modo ottimale le qualità funzionali rilevanti correlate a differenti sistemi corporei come quello neuromuscolare, articolare, circolatorio e respiratorio, tramite posizioni specificamente adatte con una quantità definita di ampiezza di movimenti e con un carico appropriato.

Il metodo del trattamento della sindrome da disfunzione del movimento (metodologia Sahrmann) è nel suo genere innovativo dal punto di vista fisioterapico. Ogni patologia osteoarticolare, diventa la parte centrale dell’ esame valutativo, assieme alla valutazione delle posture sostenute e dei movimenti ripetuti durante la giornata dal paziente affetto da patologia. I concetti fondamentali per questo approccio innovativo sono sia la modificazione di questi schemi alterati attraverso le istruzioni del terapeuta, sia la pianificazione di un adeguato programma basato su esercizi semplici, ma attentamente selezionati.

La Riabilitazione Posturale Globale (RPG) è una tecnica riabilitativa volta al riequilibrio delle alterazioni delle tensioni muscolari e delle disfunzioni articolari del corpo umano. Utilizzando posture guidate, passive ed attive, in cui il fisioterapista utilizza tecniche di terapia manuale, le Catene Muscolari vengono messe in allungamento con l’obiettivo di ottenere un riequilibrio della Globalità delle Fasce Muscolari.

La “Back School”, letteralmente tradotta “Scuola della schiena”, è una metodica nata per insegnare tutto quello che serve per prevenire e curare il mal di schiena e la cervicalgia; Obiettivo della back School non è solo ridurre il dolore ma soprattutto rimuovere la causa che lo provoca. Siccome la maggior parte dei dolori è dovuta a insufficiente conoscenza della colonna vertebrale, posture e movimenti scorretti, stress psicologici, forma fisica scadente, la Back School si prefigge di agire su questi fattori di rischio.

È una metodologia basata essenzialmente sul mantenimento di una postura corretta e sull’esecuzione di determinati esercizi studiati per il trattamento di quelle forme di mal di schiena e di mal di collo le cui cause sono di tipo meccanico, ovvero provocate dal mantenimento di posture non corrette oppure all’esecuzione di movimenti dannosi.

La core stability è una componente fondamentale per il benessere fisico di ogni persona ed è creata dall’interazione simultanea e coordinata di diversi muscoli presenti proprio a livello del core . Parlare di core stability risulta fondamentale in molti ambiti del corpo umano che varianodalla preparazione atletica alla riabilitazione, passando per la ginnastica posturale e/o preventiva adattata.
Gravity Training System, o più semplicemente GTS, è un metodo di allenamento da effettuarsi per mezzo di un attrezzo dal medesimo nome e che permette di potenziare tutti i distretti muscolari sfruttando, in maniera amplificata oppure ridotta, l’effetto della forza di gravità sul corpo umano. Esso permette di regolare l’inclinazione corporea e di conseguenza controllare la percentuale di peso che viene utilizzata nell’esercizio fisico.
L’idrokinesiterapia consiste nell’immersione del corpo in una piscina. Il peso del corpo viene alleggerito fino al 90% (se l’immersione è fino all’altezza delle spalle) al fine di affrontare i vari esercizi di riabilitazione con uno sforzo sensibilmente ridotto. L’idrokinesiterapia è il trattamento ideale per la cura di diverse patologie: deficit muscolari per riacquistare il movimento articolare post-intervento, per la cura di artrosi per gli anziani,per pazienti con patologie neurologiche.
Pilates fisios metodo Silvia Raneri È un metodo riabilitativo che integra i principi originali del metodo Pilates con le più recenti conoscenze medico-scientifiche. Si rivolge a tutti i pazienti con patologia muscoloscheletrica, riadattando gli esercizi del mondo del Pilates alla condizione clinica della persona, per ridurre il dolore e gestire il problema. Il paziente è posto sempre al centro del trattamento, e dopo una prima visita per identificare le criticità su cui lavorare, eseguirà esercizi con il fisioterapista. Verranno proposte inoltre correzioni dei gesti e delle posture da riportare nella quotidianità. Attraverso lo sviluppo di una consapevolezza del movimento e una migliore attivazione e controllo muscolare miriamo a riconoscere, ridurre o eliminare i comportamenti compensativi non funzionali attuati dal paziente. I principi su cui ci basiamo sono il controllo del core e della funzionalità motoria, la respirazione cosciente, la precisione e l’allineamento, la concentrazione, il controllo motorio con un aspetto metacognitivo, la fluidità e la coordinazione.

I NOSTRI SERVIZI

Grazie al lavoro in team e a numerose collaborazioni e partnership con medici specialisti, piscine, palestre, studi di posturologia, studi odontoiatrici e cliniche private, i centri Fisioemme permettono al paziente di usufruire di servizi specialistici e all’avanguardia nel campo della riabilitazione. Lo scopo è quello di poter mettere a vostra disposizione un percorso riabilitativo completo a 360 gradi,  dalla valutazione fino alla ripresa delle attività quotidiane e sportive..

L’idrokinesiterapia consiste nell’immersione del corpo in una piscina*. Il peso del corpo viene alleggerito anche del 90% (se l’immersione è fino all’altezza delle spalle), al fine di affrontare i vari esercizi di riabilitazione modificando i rapporti delle articolazioni con la forza di gravità, con uno sforzo sensibilmente ridotto. I centri Fisioemme mettono a disposizione ben 3 possibili luoghi attrezzati per i pazienti.

KOMODO RUBIERA

PISCINA FILIPPO RE

PISCINA GATTALUPA 

La visita ortopedica è una visita concentrata sullo stato di salute dell’apparato locomotore, cioè delle ossa, delle articolazioni e dei muscoli, sia in condizioni normali che in seguito a traumi. A condurla è uno specialista in ortopedia. L‘ortopedico, quindi, è un medico specializzato nella diagnosi, nel trattamento e nella prevenzione delle patologie che possono colpire il complesso sistema di muscoli, ossa, tendini, legamenti , presenti nel corpo umano. È importante sottolineare che il trattamento ortopedico è sia conservativo che chirurgico.

DOTT. BOLZANI

DOTT. REVERBERI

DOTT. BAUDI

DOTT. LANCELLOTTI

DOTT. CAPPA

DOTT. GIALDINI

DOTT.SSA GROPPI

DOTT.SSA BERTOLDI

La Valutazione Reumatologica è una visita medica che viene eseguita dal medico specialista reumatologo. Essa ha come obiettivo l’individuazione della malattia reumatica e la scelta della cura più appropriata. La visita reumatologica serve per diagnosticare le patologie interessanti il tessuto connettivo, le articolazioni (e le strutture articolari) e le ossa, che non siano direttamente derivanti da traumi. La visita reumatologica è un passaggio fondamentale per la prevenzione, la diagnosi e la cura delle malattie reumatiche dell’adulto. Viene condotta dallo specialista reumatologo che si occupa di patologie comuni e meno frequenti: artriti, artrosi, artrite reumatoide ,connettiviti, fibromialgia e anche osteoporosi.

DOTT.SSA GHINOI

DOTT. GIROLIMETTO

La gnatologia si occupa della cura della bocca, ma senza focalizzarsi sui denti: tratta quindi i tessuti molli, come i muscoli, e le loro patologie (cervicali, lombalgie, vertigini e acufeni).
parte dall’individuazione di sintomi quali click articolari, limitazioni di apertura della bocca o difficoltà di chiusura, deviazioni mandibolari, contratture e ipertofia muscolare, dolori cranio-facciali.
Attraverso le tecniche di gnatologia si agisce sulla bocca, ma viene curato tutto il corpo infatti partendo da disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare, si possono avere ripercussioni sull’intero organismo.fisioemme collabora attivamente con professionisti specializzati nel settore e usufruisce del sistema formetric per la valutazione strumentale della colonna vertebrale grazie alla collaborazione con le cliniche renova

Ci avvaliamo della collaborazione di un Terapista Occupazionale, specializzato nel confezionamento di ortesi per la mano in materiale termoplastico. Le ortesi hanno la funzione di  garantire l’immobilizzazione di un’articolazione colpita da traumi, artrosi, distorsioni dei legamenti o che sia stata soggetta ad un intervento chirurgico. L’ortesi può essere utilizzata per ridurre il carico su un’articolazione e diminuire il dolore e avere lo scopo preventivo in casi di osteoporosi o cedimenti ossei.Un altro impiego delle ortesi è quello concomitante alla riabilitazione o rieducazione funzionale. 

Grazie alla collaborazione con un’esperta dietista potrai affrontare il tuo percorso per la perdita di peso. Inoltre grazie al suo aiuto potrai gestire problematiche quali: ipercolesterolemia, iperglicemia, ipertensione, ovaio policistico, endometriosi. 

 

DOTT.SSA BIGI

La visita fisiatrica è una valutazione medica specialistica fatta da un medico specializzato in fisiatra che viene prescritta in caso di disturbi a carico dell’apparato osteoarticolare derivanti da patologie acute o croniche, da processi infiammatori, da un trauma o dopo un intervento chirurgico ortopedico.

 

DOTT. ZANICHELLI PAOLO

DOTT. SIMONAZZI PAOLO

DOTT.SSA ZANICHELLI CHIARA

DOTT. TEDESCHI CLAUDIO

La visita neuroradiologica si occupa della diagnosi delle malattie neurologiche che coinvolgono cervello, apparato visivo e uditivo, midollo spinale e colonna vertebrale, avvalendosi delle indagini radiologiche. Viene svolta da un medico neuroradiologo. Il neuroradiologo esegue visite ambulatoriali per consulenza in problematiche relative a dolore del rachide (colonna vertebrale). per la valutazione di: ‐ ernia del disco ‐ radicolopatie cervicali e lombosacrali ‐ stenosi del canale ‐ sindrome faccettale ‐ sindrome delle sacro‐iliache ‐ cisti sinoviali ‐ test di blocco delle faccette ‐ degenerazione discale‐osteocondrosi ‐ sindrome del piriforme ‐ crolli vertebrali (osteoporotici, traumatici, neoplastici).

 

DOTT. DE BERTI

Grazie ad una convenzione con la struttura ospedaliera privata Villa verde è possibile prenotare ed eseguire tempestivamente esami strumentali come raggi X, risonanze magnetiche e TAC.

SIAMO CONVENZIONATI CON CASA DI CURA VILLA VERDE.

Grazie a collaborazioni con alcune società di produzione di presidi ortopedici, è possibile avere consigli e indicazioni su dove acquistare la miglior fornitura,di ortesi sempre sotto consiglio e supervisione del nostro staff tecnico che sarà pronto a rispondere ad ogni vostra evenienza.

La gnatologia si occupa della cura della bocca, ma senza focalizzarsi sui denti: tratta quindi i tessuti molli, come i muscoli, e le loro patologie (cervicali, lombalgie, vertigini e acufeni).
parte dall’individuazione di sintomi quali click articolari, limitazioni di apertura della bocca o difficoltà di chiusura, deviazioni mandibolari, contratture e ipertofia muscolare, dolori cranio-facciali.
Attraverso le tecniche di gnatologia si agisce sulla bocca, ma viene curato tutto il corpo infatti partendo da disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare, si possono avere ripercussioni sull’intero organismo.fisioemme collabora attivamente con professionisti specializzati nel settore e usufruisce del sistema formetric per la valutazione strumentale della colonna vertebrale grazie alla collaborazione con le cliniche renova

“Mens sana in corpore sano”, mente e corpo sono due mondi in continua influenza reciproca. Spesso alcuni disturbi o malattie psicosomatiche sorgono in risposta a situazioni di disagio o stress, derivanti da emozioni negative che tengono il corpo in continua tensione. Nasce la necessità, in certe condizioni, di avvalersi di supporto psicologico per meglio gestire alcune condizioni che influenzano la nostra percezione del dolore e delle capacità del nostro corpo.

 

DOTT. CAVALLARI

DOTT. MISTRORIGO

Prenota il tuo consulto gratuito

Massimo Morini

Laureato in Fisioterapia nel 1989 presso l’Università di Bologna.

Titolo di osteopata conseguito nel 2000 presso il C.E.R.D.O. di Milano 

Titolare dal 2011 di “FISIOEMME” 

 

Corsi di perfezionamento: 

R.P.G. (riabilitazione posturale globale)
Patologie del rachide Metodo Mckenzie
Kinetic Conrol
Tecniche di manipolazione Miofasciale
Trigger Point (Metodo Top 30)
M.E.T. in medical exercise teraphy (Tom Arild Toertensen) Cognitive teraphy rheabilitation (Tom Arild Toertensen)
Congresso S.I.M.P.A.R. (Study In Multidisciplinary Pain Research ) EU
Trattamento di fibromialgia e dolore cronico (Jo Njis)
European Pain School: Pain Neuron Gender and Society (IASP)
Neurosciences School of advanced study : Chronic pain plasticity and therapeutic perspectives ( IASP)
CRPS (Complex regional pain syndrome) (IASP)

Mobilizzazione del sistema nervoso N.O.I (David Butler)

Neuroscience school of Advanced Studies (NSAS)“The Neurobiology of Stress and Resilience” 2018 Venezia

Placebo Nocebo e ralzione terapeuta/paziente: nuove prospettive dalle recenti acquisizione dalle neuroscienze Fabrizio Benedetti Milano 2018

Explain pain Ben Davis 2019

Lorimer Moseley in London (N.O.I. Group) 2019

Pain Science in Motion Savona 2019

Pratica clinica informata in psicologia per clinici che trattano pazienti con dolore. Tamar Pincus Milano 2019

I linguaggi della cura “Medicina Narrativa” ISTUD Milano 2019

Effetti placebo, nocebo e fattori di contesto nella pratica clinica. Fabrizio Benedetti, Giacomo Rossettini 2020 Milano

 

Relatore in:

· convegno “Dalla parola al gesto” marzo 2021

· presso IFOA “Il benessere muscoloscheletrico 4.0” 2020 e 2021

· Lombalgie e stili di vita Rubiera 2019

· Il lavoro in team come approccio multidisciplinare al dolore cronico muscoloscheletrico Classic Hotel 2015 Reggio Emilia

· Il percorso del Sollievo 2014-2015 Reggio Emilia

· La spalla dolorosa inquadramento clinico, diagnostico e terapeutico Reggio Emilia 2014

· Le cefalee un approccio con metodiche non convenzionali 2016 Reggio Emilia

· Fibromialgia dalla diagnosi all’approccio terapeutico condiviso approccio multisciplinare Scandiano 2018

 

Autore di:

LIBERI DAL DOLORE, 2017