Privacy Policy PIRIFORME E NERVO SCIATICO


Piriforme e nervo sciatico

Il nervo sciatico o “ischiatico”o è il più grande di tutto il corpo umano, arrivando ad essere quasi spesso come un dito di una mano.
Fa parte del cosiddetto plesso lombo-sacrale ed è formato dalle radici di L4-L5 e dalle radici di S1-S2-S3, risulta così formato da un fascio lombare ed uno sacrale.
Essi decorrono lungo la natica per poi unirsi a livello del piriforme per poi proseguire in un unico fascio lungo la faccia postero-laterale della coscia fino ad arrivare alla faccia posterioe del ginocchio.

A questo livello si andrà a dividere in due rami paralleli:

  • Nervo tibiale
  • Nervo peroniero comune

I sopracitati decorreranno fino ad innervare la cute e la muscolatura della gamba e del piede.

CONNESSIONI CON IL PIRIFORME:
Il piriforme è un muscolo extrarotatore e abduttore d’anca che origina dal sacro e si inserisce sul gran trocantere.
Esso è strettamente collegato al nervo sciatico poichè per molto tempo si è pensato che il suo decorso passasse al di sotto del piriforme e che situazione di contrattura del muscolo stesso fosse la causa dello schiacciamento dello sciatico provocando la cosiddetta “sindrome del piriforme” (o sindrome della sciatica tronca, poichè il dolore arriva ad irradiare soltanto fino a livello del ginocchio e non fino al piede come nei casi neurologici classici).

 source: Alice Roberts [CC BY 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)
https://www.flickr.com/photos/183023411@N05/48414041982/

In realtà è stato scoperto da studi che il passaggio del nervo sciatico nel punto del piriforme presenta 4 caratteristiche diverse nella popolazione:

  • Nel 79% dei casi, lo sciatico esce a livello del forame ischiatico e passa sotto al piriforme
  • Nel 7% dei casi, la branca superiore passa separatamente attraverso le fibre del piriforme mentre la branca inferiore passa sotto di esso.
  • Nel 2% dei casi la branca superiore passa sopra al piriforme mentre la componente inferiore passa sotto.
  • Nell’1% dei casi, i due rami si uniscono e passano insieme attraverso le fibre muscolari (IMMAGINE 1).

A discapito di ciò che si pensava in passato, esistono più variabili nel decorso del nervo sciatico attraverso il muscolo piriforme e i recenti studi hanno dimostrato che non vi è una reale predominanza tra sintomi da “sciatalgia” e tipo di decorso.
Perciò la sindrome da piriforme deve essere indagata non tanto nell’anatomia ma nei movimento funzionali, sportivi e lavorativi del paziente.

 

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. 
Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico.

L’autore

Matteo Bonacini
Fisioterapista presso Centro Riabilitativo Fisioemme

  • Laureato in fisioterapia nel 2016 presso l’Università di Modena e Reggio Emilia

  • 2017 Master Internazionale: riabilitazione e rieducazione funzionale nello sport (Gestione in team dell’atleta infortunato) EdiErmes, Milano, direttore scientifico Andrea Foglia

  • Corso di perfezionamento: trigger point (Metodo Top 30)

  • Corso di perfezionamento: Kinesio Taping (Metodo David Blow)

FISIOEMME SRL
Via Emilia All’Ospizio 118
42122 Reggio Emilia
P. IVA 02468440355
sede di Rubiera
Komodo
via per S. Faustino, 5
42048 Rubiera RE

FISIOEMME SRL
Via Emilia All’Ospizio 118
42122 Reggio Emilia
P.IVA 02468440356

sede di Rubiera
Komodo
via per S. Faustino, 5
42048 Rubiera RE

 

 

Il libro-guida che ti fornisce un metodo per superare ildolore cronico

Inserisci nome ed email per scaricare le prime pagine

Buona lettura!