Privacy Policy

curare-la-spalla-congelata-con-losteopatia-centro-fisioemmeLa capsulite adesiva – cos’è? come si tratta?

La Capsulite Adesiva è una patologia che colpisce l’articolazione gleno-omerale della spalla; tale patologia è caratterizzata principalmente da dolore e importante riduzione della mobilità, sia attiva che passiva.

Colpisce dal 2% al 5% della popolazione generale, percentuale in aumento se consideriamo la popolazione diabetica o con disturbi tiroidei (10-38%); in particolare le donne sono più affette da questa patologia, soprattutto tra i 40 e i 65 anni di età (Kelley et al, 2009), dato probabilmente dovuto alla maggiore attività del sistema immunitario nella popolazione femminile.

Dopo il primo episodio, vi è un’alta probabilità di coinvolgimento successivo anche della spalla contro laterale (dal 5% al 34%).

La causa è sconosciuta, tuttavia è stato dimostrato che si crea, in fase iniziale, un’infiammazione del liquido presente nell’articolazione gleno-omerale e nella borsa (liquido sinoviale), che causa successivamente fibrosi capsulare e limitazione del movimento (Cutts S et al, 2005) .

Può essere di tipo primario o secondario. Viene considerata primaria nel caso in cui non si riconosce nessuna causa o evento scatenante; secondaria nel caso in cui l’esordio avvenga in seguito o in associazione ad altri danni a strutture intrinseche alla spalla (tendinopatie, lesioni tendinee, artrosi acromion-claveare), a disordini sistemici (diabete, disordini tiroidei) o infine a problematiche estrinseche (patologie cardio- polmonari, disordini al rachide cervicale, esiti di patologie cerebro-vascolari, fratture di omero) (Zuckerman et al, 2011).

La durata media dall’insorgenza alla completa risoluzione è di oltre 30 mesi, all’interno dei quali sono riconoscibili 3 fasi distinte:

  1. Fase dolorosa: durata media 10-36 settimane; questa fase è molto dolorosa e porta la spalla a irrigidirsi progressivamente, in particolare il dolore notturno è molto severo e risponde minimamente agli antinfiammatori;
  2. Fase di congelamento: dura dai 4 ai 12 mesi; il dolore si riduce progressivamente, ma la mobilità della spalla è molto limitata;
  3. Fase risolutiva: (12-42 mesi): in questa fase si osserva una progressiva risoluzione della restrizione di movimento e della sintomatologia dolorosa. La Capsulite è, infatti, una patologia benigna che si risolve spontaneamente, nonostante i lunghi tempi di recupero.
    (S. Russell et al, 2014)

    TRATTAMENTO RIABILITATIVO

    I risultati della revisione riguardo l’esercizio terapeutico in pazienti affetti da Capsulite Adesiva riportano risultati incoraggianti a favore della fisioterapia. Tuttavia ci sono evidenze anche a favore della terapia farmacologica (per via orale o infiltrativa), considerata una valida alternativa nel controllo del dolore, soprattutto in fase 1 (Page MJ et al, 2014).

    Diversi studi riportano risultati positivi nell’utilizzare esercizi di recupero di mobilità articolare (stretching, automobilizzazioni) e esercizi di stabilizzazione scapolare da eseguire con il fisioterapista e ripetere al domicilio; i miglioramenti sono stati rilevati già dopo 6 settimane di trattamento.

    Altri studi affermano che questa patologia potrebbe beneficiare ulteriormente, se gli esercizi fossero eseguiti all’interno di gruppi di trattamento, supervisionati da un fisioterapista (Celik D, 2010; Sun KO et al, 2001); infatti sembrano esserci risultati migliori e si è notato un minore tempo di recupero rispetto alla fisioterapia in singolo, in quanto il gruppo terapeutico offre la possibilità ai pazienti di interfacciarsi tra loro, confrontando le situazioni e trovando conforto. Uno studio ha dimostrato inoltre che questa modalità di trattamento ha effetti positivi anche sugli aspetti ansiogeni e depressivi correlati alla Capsulite adesiva (Celik D, 2010).

    • La riabilitazione è da programmare due volte a settimana per un periodo minimo di 6 settimane, con una durata di 30-50 minuti per seduta (Sun KO et al, 2001; Russel S et al, 2014) ;
    • Gli esercizi di rinforzo dovrebbero essere eseguiti al domicilio da 3-4 volte al giorno, per 10-15 ripetizioni (Russel S et al, 2014; Sun KO et al, 2001) ;
    • Gli esercizi di stretching invece, sono da ripetere 4 volte, mantenendo la posizione per 30 secondi, con 10 secondi di pausa tra una ripetizione e l’altra (Leung MSF e Cheing GLY, 2008) .

    BIBLIOGRAFIA

    • Kelley, MJ et al: Frozen shoulder: evidence and a proposed model guiding rehabilitation. J Orthop Sports Phys Ther 39: 135–148, 2009
    • Cutts, S et al: Frozen shoulder. British Medical Journal 331(7530): 1453`6, 2005
    • Zukerman JD, Rokito A: Frozen shoulder: a consensus definition. J Shoulder
      Elbow Surg. 20: 322–325, 2011
    • Russell, S et al: A blinded, randomized, controlled trial assessing conservative management strategies for frozen shoulder. J Shoulder Elbow Surg 23: 500`507, 2014
    • Page, MJ et al: Manual therapy and exercise for adhesive capsulitis (frozen shoulder) (Review). The Cochrane Library Issue 8, 2014
    • Çelik, D: Comparison of the outcomes of two different exercise programs on frozen shoulder. Acta Orthop Traumatol Turc 44(4): 285`292, 2010
    • Sun, KO et al: Acupuncture for frozen shoulder. HKMJ 7: 381`91, 2001 26.
    • Leung, MSF et al: Effects of deep and superficial heating in the management of frozen shoulder. J Rehabil Med 40: 145–150, 2008

L’autore

Agnese Lusetti
Fisioterapista presso Centro Riabilitativo Fisioemme

  • Laureata in Fisioterapia nel 2013 Presso l’Università di Modena e Reggio Emilia.
  • 2013 Corso di perfezionamento “Riabilitazione Del Pavimento Pelvico
  • 2014 Corso di perfezionamento “kinesiotaping” (metodo Kenzo Kase)
  • 2015 Mater universitario di I livello in Riabilitazione dei disordini muscolo-scheletrici, Università degli studi di Genova.
  • 2016 Corso di perfezionamento “Miofibrolisi diacutanea
  • 2016-2017 Corso di perfezionamento: SMARTERrehab.

FISIOEMME SRL
Via Emilia All’Ospizio 118
42122 Reggio Emilia
P. IVA 02468440356
sede di Rubiera
Komodo
via per S. Faustino, 5
42048 Rubiera RE

FISIOEMME SRL
Via Emilia All’Ospizio 118
42122 Reggio Emilia
P.IVA 02468440356

sede di Rubiera
Komodo
via per S. Faustino, 5
42048 Rubiera RE

 

 

Il libro-guida che ti fornisce un metodo per superare ildolore cronico

Inserisci nome ed email per scaricare le prime pagine

Buona lettura!