Privacy Policy

Il dolore al ginocchio

Il ginocchio è una delle strutture più complesse del corpo umano, nonostante i movimenti che permette siano piuttosto limitati.

Inoltre risulta essere una delle articolazioni chiave nella sopportazione dei carichi e nello smistamento delle forze di destabilizzazione esterne che sono uno dei principali fattori di stress per il ginocchio stesso durante il cammino, la corsa o semplicemente rimanendo in piedi per lunghi periodi.

Nella vita di tutti i giorni queste tensioni si verificano nelle attività quotidiane, lavorative o di sport e possono andare a creare fenomeni infiammatori, degenerazioni cartilaginee fino a lesioni delle principali strutture del ginocchio.

DOLORE CHE NON PASSA

dolore al ginocchioDolore al ginocchio che non passa
Dal momento che il ginocchio è sottoposto a numerose forze di stress in modo quasi permanente, è possibile che molte delle strutture di stabilizzazione statica (legamenti e menischi), di stabilizzazione dinamica (menischi e tendini) e le strutture accessorie (borse) possano andare incontro a fenomeni infiammatori o a fenomeni degenerativi quali:

  • Tendinosi
  • Borsiti
  • Cisti di becker
  • Condropatie (degenerazione della cartilagine articolare)
  • Degenerazioni meniscali
  • Tendiniti della zampa d’oca
  • Sindromi femoro-rotulee
  • Tendiniti sottorotulee
  • Gonalgia generalizzata
  • Cisti di becker

Nel caso in cui si faccia attività sportiva (sia agonistica che amatoriale) o un lavoro che richiede spostamenti di carichi importanti o con un numero relativamente alto di ore in stazione eretta o seduta: è consigliabile affidarsi ad un occhio esperto e ad esami strumentali appositi per poter avere una diagnosi corretta del proprio dolore e creare un piano di cura e di prevenzione secondaria in base alle proprie caratteristiche.

DOLORE DOPO INFORTUNIO

Dolore al ginocchio dopo un infortunio
Durante la pratica sportiva (per esempio un contatto con un avversario) o durante un incidente stradale (contatto del ginocchio con il cruscotto) è possibile andare incontro a lesioni parziali o addirittura complete delle principali strutture di stabilizzazione del ginocchio, tra le più frequenti:

  • Lesione del legamento crociato anteriore
  • Lesione del legamento crociato posteriore
  • Lesione dei legamenti collaterali
  • Fissurazione/rottura del menisco mediale e/o laterale
  • Fratture dell’osso patellare (rotula)
  • Fratture del piatto tibiale
  • Fratture della testa del perone

È importante dunque in caso di infortuni, affidarsi a specialisti che possano prescrivere i corretti esami strumentali per poter definire il prima possibile un piano chirurgico o di riabilitazione sulla base di dati concreti e adeguato alle caratteristiche ed interessi personali del paziente.

DOLORE DOPO OPERAZIONE

dolore al ginocchio dopo operazione

Dolore al ginocchio dopo un’operazione:
il ginocchio è spesso sottoposto ad interventi chirurgici con lo scopo di riparare le strutture anatomiche che sono andate incontro ad usura, a lesioni o a fratture durante un trauma sportivo, lavorativo o stradale come:

  • riparazione legamento crociato anteriore e posteriore
  • cerchiaggio della rotula dopo frattura
  • riparazione legamento collaterale mediale e collaterale laterale
  • riparazione/sutura dei menischi
  • osteosintesi del piatto tibiale
  • osteosintesi condili femorali
  • protesi

esistono poi operazioni di correzione del ginocchio che hanno lo scopo di riportare un corretto equilibrio posturale a causa di una modifica strutturale permanente dell’articolazione, vengono perciò fatti interventi di osteotomia ossea con lo scopo appunto di riportare in asse il compartimento.

Infine esistono dei tipi di chirurgia mini-invasiva (come le infiltrazioni o la pulizia della cartilagine articolare) che hanno lo scopo di risanare la degenerazione delle strutture intrarticolari.

Qualora il ginocchio sia troppo danneggiato o troppo usurato si può intervenire inserendo una protesi che può essere mono, bi o tri-compartimentale.

In base al tipo di chirurgia seguirà un ciclo di terapie riabilitative tenute da medici e fisioterapisti che valuteranno i risultati qualitativi dell’operazione e stabiliranno (insieme con i bisogni e le aspettative del paziente) un corretto programma di recupero.

DOLORE CHE NON PASSA

dolore al ginocchioDolore al ginocchio che non passa
Dal momento che il ginocchio è sottoposto a numerose forze di stress in modo quasi permanente, è possibile che molte delle strutture di stabilizzazione statica (legamenti e menischi), di stabilizzazione dinamica (menischi e tendini) e le strutture accessorie (borse) possano andare incontro a fenomeni infiammatori o a fenomeni degenerativi quali:

  • Tendinosi
  • Borsiti
  • Cisti di becker
  • Condropatie (degenerazione della cartilagine articolare)
  • Degenerazioni meniscali
  • Tendiniti della zampa d’oca
  • Sindromi femoro-rotulee
  • Tendiniti sottorotulee
  • Gonalgia generalizzata
  • Cisti di becker

Nel caso in cui si faccia attività sportiva (sia agonistica che amatoriale) o un lavoro che richiede spostamenti di carichi importanti o con un numero relativamente alto di ore in stazione eretta o seduta: è consigliabile affidarsi ad un occhio esperto e ad esami strumentali appositi per poter avere una diagnosi corretta del proprio dolore e creare un piano di cura e di prevenzione secondaria in base alle proprie caratteristiche.

DOLORE DOPO INFORTUNIO

Dolore al ginocchio dopo un infortunio
Durante la pratica sportiva (per esempio un contatto con un avversario) o durante un incidente stradale (contatto del ginocchio con il cruscotto) è possibile andare incontro a lesioni parziali o addirittura complete delle principali strutture di stabilizzazione del ginocchio, tra le più frequenti:

  • Lesione del legamento crociato anteriore
  • Lesione del legamento crociato posteriore
  • Lesione dei legamenti collaterali
  • Fissurazione/rottura del menisco mediale e/o laterale
  • Fratture dell’osso patellare (rotula)
  • Fratture del piatto tibiale
  • Fratture della testa del perone

È importante dunque in caso di infortuni, affidarsi a specialisti che possano prescrivere i corretti esami strumentali per poter definire il prima possibile un piano chirurgico o di riabilitazione sulla base di dati concreti e adeguato alle caratteristiche ed interessi personali del paziente.

DOLORE DOPO OPERAZIONE

dolore al ginocchio dopo operazione

Dolore al ginocchio dopo un’operazione:
il ginocchio è spesso sottoposto ad interventi chirurgici con lo scopo di riparare le strutture anatomiche che sono andate incontro ad usura, a lesioni o a fratture durante un trauma sportivo, lavorativo o stradale come:

  • riparazione legamento crociato anteriore e posteriore
  • cerchiaggio della rotula dopo frattura
  • riparazione legamento collaterale mediale e collaterale laterale
  • riparazione/sutura dei menischi
  • osteosintesi del piatto tibiale
  • osteosintesi condili femorali
  • protesi

esistono poi operazioni di correzione del ginocchio che hanno lo scopo di riportare un corretto equilibrio posturale a causa di una modifica strutturale permanente dell’articolazione, vengono perciò fatti interventi di osteotomia ossea con lo scopo appunto di riportare in asse il compartimento.

Infine esistono dei tipi di chirurgia mini-invasiva (come le infiltrazioni o la pulizia della cartilagine articolare) che hanno lo scopo di risanare la degenerazione delle strutture intrarticolari.

Qualora il ginocchio sia troppo danneggiato o troppo usurato si può intervenire inserendo una protesi che può essere mono, bi o tri-compartimentale.

In base al tipo di chirurgia seguirà un ciclo di terapie riabilitative tenute da medici e fisioterapisti che valuteranno i risultati qualitativi dell’operazione e stabiliranno (insieme con i bisogni e le aspettative del paziente) un corretto programma di recupero.

PRENOTA IL TUO CONSULTO GRATUITO

EMAIL TELEFONO

Il libro-guida che ti fornisce un metodo per superare ildolore cronico

Inserisci nome ed email per scaricare le prime pagine

Buona lettura!